Ugolino, il Cavaliere del Broletto
mandato in esilio dai Guelfi. Ma dove si trova questo affresco del 1200? Click sull'immagine per saperne di più
Le cave di Botticino
Estrazione del Marmo di Botticino dalle cave. Se vuoi conoscere di più clicca sull'immagine
Piazza della Loggia
in una stampa del '700
Crystal Palace
Click sulla foto per leggere qualche curiosità...
Il Capitolium Romano
Il tempio con annessa la Piazza del Foro, il Teatro e la Basilica....
Mosaico di una Villa Romana
MilleMiglia
la corsa nata a Brescia ora in versione storica. Tutti gli anni nel mese di Maggio
MILLEMIGLIA
Brixia
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi (Marcel Proust)
Motori della MilleMIglia
Un pezzo dell'Acquedotto Romano
che per 25 chilometri portava acqua a Brixia. Ancora visibile in alcuni tratti.
Bresciaunderground
La città esterna vista dal cuore di Brescia. Da un'aperura del sottosuolo in Via S.Faustino
Il Maglio tuonante nelle valli...
Il Castello-Fortezza sulla cima del Cidneo
Il Castello, fortezza e macchina da guerra
Vista dal Monte Maddalena
Brescia: città di antichi Monasteri
e dei bellissimi chiostri ancora sconosciuti
Torre del Popolo (Pegol) e Duomo Nuovo
Brescia nei francobolli
Vista, dall'alto del Castello, della città
Brescia Museo Mille MIglia
Piazza della Loggia
Particolare della Croce di Desiderio
Polittico di Maestro Paroto
Palazzo Ferrante - Interno
Orologio di Piazza Loggia
Chiesa di S.Francesco

Un’insetto unico al mondo

Boldoria Ghidinii: un insetto unico al mondo

Marzo 1937, per la prima volta un entomologo mette piede in un sotterraneo del Castello di Brescia, le palme delle mani che rovistano tra il terriccio, e la luce fioca di una lucerna che tradisce la presenza di tre o quattro capocchie di spillo che sono animate, che si muovono.
L’entomologo cattura gli animaletti e il suo occhio esperto capisce l’importanza della scoperta.
Viene così alla luce “Boldoria Ghidinii” il cui nome si deve alla scoperta da parte di tal Gian Maria Ghidini e dal nome di uno dei suoi maestri, Leonida Boldoria.
Caratteristica è che il coleottero cieco, lungo un paio di millimetri, vive solo nel Castello e in nessun altro posto al mondo.

Quanto detto è scritto, con tanti altri particolari, nella guida: “Segreti e segrete del Castello di Brescia”, recensita anche sul sito. Ed. Grafo Brescia

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 20,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Storie Bresciane misteriose e strane – Libro

    Bel libretto, strenna de “La Voce del Popolo” per gli abbonati alla rivista del 1974. Curato da don Fappani, presenta alcune monografie interessanti, tra le quali: – El Mostassu de le Cossere – Angoli di Brescia – Il Foppone – Il lazzaretto – La Curt dei Pulì – Il Porto di Brescia – La Lodoiga […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Benvegnuda Pincinella, la “strìa de Nàe”

    “Èn piàssa de la Lòza, i Bressà i vardàa ‘l föch cói öcc föra del có, la pèl d’oca e ‘l cör engremìt, e i  stopàa le orèce pèr mia sènter i grì-cc che vegnìa föra da le fiame. Finìa issé la trista storia de Benvegnuda Pincinella, la strìa de Nàe.” da “Benvegnuda Pincinella, la […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi