Tracce dell’antica toponomastica Austriaca

 

 

Sul portone di alcune abitazioni  del centro di Brescia si possono ritrovare tracce dell’antica numerazione toponomastica dettata dai piani regolatori austriaci in vigore dal 1837 al 1857, così come si faceva, ad esempio, a Milano o a Venezia. Tra tutte le città Venezia ha conservato ancora oggi questo tipo di numerazione per i propri edifici (se andate a visitare la Serenissima fateci caso). I numeri delle case erano assegnati, infatti, in modalità progressiva e non, come ora, per via, pari e dispari.
Anche in alcune antiche stampe (vedi foto)  si ritrova la vecchia numerazione. Se volete vedere qualche “strano” numero andate in corsetto S.Agata e noterete, ad esempio,  l’antico negozio di Rovetta Filippo fu Giobatta.

Ci si può anche divertire cercando questi numeri, io ne ho trovati altri due … scoprite voi dove.la foto con la casa con il muro rosso è un esempio di un’abitazione di Venezia.

Guardando il Moro che adorna la facciata del negozio di Rovetta a Brescia,  leggerete il numero 2222. Altri numeri ritrovati il 1898,2127, 2261,2267

 

 


 

 


Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 15,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Brescia per gioco – Libro

    Autore : Franco Robecchi Editore: La Compagnia della stampa pagg.: 160 prefazione di Alessandro Sala Non è possibile trovare una netta linea di demarcazione che distingua il gioco dallo sport e dallo spettacolo; il gioci del calcio e il gioco del tennis sono, appunto giochi, ma sono anche sport e sono spettacolo. Esistono, tuttavia, attività […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Dante Alighieri e Brescia Medievale

    Che si sappia non esistono documenti o altre prove che attestino la presenza di Dante Alighieri a Brescia. Errante per la penisola  fece tappa a Verona, a Ravenna, Forlì, forse sul Lago di Garda. Ormai da un po’ di tempo si parla dei Cavalieri del Broletto, della lunga fila (un centinaio) di antichi cavalieri bresciani […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi