Ugolino, il Cavaliere del Broletto
mandato in esilio dai Guelfi. Ma dove si trova questo affresco del 1200? Click sull'immagine per saperne di più
Le cave di Botticino
Estrazione del Marmo di Botticino dalle cave. Se vuoi conoscere di più clicca sull'immagine
Piazza della Loggia
in una stampa del '700
Crystal Palace
Click sulla foto per leggere qualche curiosità...
Il Capitolium Romano
Il tempio con annessa la Piazza del Foro, il Teatro e la Basilica....
Mosaico di una Villa Romana
MilleMiglia
la corsa nata a Brescia ora in versione storica. Tutti gli anni nel mese di Maggio
MILLEMIGLIA
Brixia
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi (Marcel Proust)
Motori della MilleMIglia
Un pezzo dell'Acquedotto Romano
che per 25 chilometri portava acqua a Brixia. Ancora visibile in alcuni tratti.
Bresciaunderground
La città esterna vista dal cuore di Brescia. Da un'aperura del sottosuolo in Via S.Faustino
Il Maglio tuonante nelle valli...
Il Castello-Fortezza sulla cima del Cidneo
Il Castello, fortezza e macchina da guerra
Vista dal Monte Maddalena
Brescia: città di antichi Monasteri
e dei bellissimi chiostri ancora sconosciuti
Torre del Popolo (Pegol) e Duomo Nuovo
Brescia nei francobolli
Vista, dall'alto del Castello, della città
Brescia Museo Mille MIglia
Piazza della Loggia
Particolare della Croce di Desiderio
Polittico di Maestro Paroto
Palazzo Ferrante - Interno
Orologio di Piazza Loggia
Chiesa di S.Francesco

Tomba del Cane

Sulla strada che da Brescia sale verso il Monte Maddalena (strada Panoramica), dopo qualche chilometro, si noterà uno strano monumento funebre. E’ da sempre chiamato “La Tomba del Cane”. Vi sarà davvero sepolto un cane, un cane importante, vista la mole del sepolcro?

La “Tomba del cane”, o arca Bonomini, era destinata, in origine, ad accogliere le spoglie di Angelo Bonomini , un commerciante bresciano e del suo socio Giuseppe Simoni che avevano un negozio in contrada di Palazzo Vecchio al numero 21. I due soci negoziavano coloniali, seterie, ottoni e affini e si erano conquistati una grande fortuna patrimoniale.
Il Bonomini e il socio, avevano lasciato nel 1837 tutti i propri beni all’Ospedale Maggiore di Brescia, con la condizione che si costruisse nel  ronco di Fiorano un monumento marmoreo. Il 3 luglio 1847 fu indetto un concorso portato a termine nel 1854. Vinse il progetto l’arch. Rodolfo Vantini (quello del cimitero) e i lavori si iniziarono nel febbraio 1856. A novembre Vantini moriva e le competenze dovute furono pagate alla vedova (315 Lire). 2247 Lire furono invece pagate allo scultore G.B.Lombardi che pochi anni dopo ebbe anche la commessa del monumento a ricordo delle X Giornate donato da Vittorio Emanuele II (la Bella italia). Il piccolo mausoleo in pietra di Rezzato alto 12 metri fu collaudato il 20 luglio 1860 dall’Ing. Giuseppe Vita che aveva costruito l’edificio e dei  portici del Mercato dei grani (P.le Arnaldo). L’opera costò in totale 28.704 lire austriache, circa 100.000 euro di ora.
Ma il sepolcro  non accolse mai le spoglie dei due commercianti.
Secondo tradizioni e leggende la tomba conterrebbe un cane, ma questo non è vero.

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 20,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Santelle di Brescia- Libro

    Autore: Costanzo Gatta Editore: Compagnia della Stampa Pagine: 192 Diventa libro un viaggio di Costanzo Gatta lungo le strade di Brescia. Con spirito da cronista puntiglioso, quale è stato ai tempi del quotidiano milanese “La Notte” di Nino Nutrizio, l’autore si è mosso alla ricerca delle sacre edicole, antiche e recenti. Non è uscito dai […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • La Linea di Cavandoli

    Pochi non ricordano il famosissimo spot di Carosello della mitica Lagostina, la pentola a pressione, pubblicizzata da un cortoon chiamato La Linea. Un personaggio che bofonchiando qualcosa in uno strano linguaggio era formato da un solo tratto e si muoveva solo lungo una linea. Un personaggio nasuto e bidimensionale, ogni tanto aiutato da una mano […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi