Tipografia a Brescia

Inizio Divina Commedia Bonino BoniniIl 23 febbraio 1455 Gutemberg usando i caratteri mobili a piombo inventò la stampa moderna. Ma già nel 1471, perciò dopo soli sedici anni, appaiono a Brescia i primi tipografi. Il 21 aprile 1473  era uscita, in forma anonima, una edizione di tutta l’opera di Virgilio e il 29 giugno del 1473 Tommaso Ferrando stampa gli “Statuta communis Brixiae”.

Ricordiamo tipografi del valore di Bonino Bonini che stampa un’edizione della Divina Commedia nel 1487. Angelo e Jacopo Brittanici stampano una Bibbia in latino dopo quella in ebraico di Gerson. Nei pressi di Toscolano Gabriele di Pietro nel 1478 stampa una grammatica latina “Donatus pro puerulis”.  Un quarto dei tipografi operanti a Venezia erano di origine bresciana: i Paganini, Zilietti, Percacino, Bonfadini, Zaltieri, Varisco, Zennaro, Nicolini, Tini, Degli Antoni. A Roma i tipografi bresciani rappresentano un terzo del totale e la produzione  supera il 60 % sempre del totale.

E poi bisogna ricordare Giovanni Paoli che introdusse la stampa a caratteri mobili in America.

Le tipografie del ‘500, a Brescia, si trovavano tra Contrada delle Cossere e Corsetto S.Agata e fin dal 1500 uscirono da queste officine, ben 260 edizioni di opere scientifiche, religiose e letterarie.

 

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 15,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Colori di legno – Libro

    Autore: Paola Bonfadini Titolo: Colori di legno. Soffitti con tavolette dipinte a Brescia e nel territorio (secoli XV-XVI) Collana: SkyLine Pagg. 160 Magici draghi minacciosi, misteriose ed eleganti dame, audaci guerrieri, austeri filosofi ed imperatori antichi, santi e teologi, fedeli servitori, buffi animali, fiori delicati e fantasiosi: sulle colorate tavolette ornamentali dei soffitti nei palazzi […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Un inventore scienziato dimenticato

    Nato ad Adro il 14 marzo 1748 e morto a Brescia il 13 marzo 1835, l’abate Marzoli Bernardino si occupò di ottica e inventò un metodo per cementare le lenti cromatiche che fu apprezzato anche da scienziati stranieri. Fu anche cartografo e il 4 gennaio 1800 fu incaricato alle Scuole delle Grazie e direttore nel […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi