Ugolino, il Cavaliere del Broletto
mandato in esilio dai Guelfi. Ma dove si trova questo affresco del 1200? Click sull'immagine per saperne di più
Le cave di Botticino
Estrazione del Marmo di Botticino dalle cave. Se vuoi conoscere di più clicca sull'immagine
Piazza della Loggia
in una stampa del '700
Crystal Palace
Click sulla foto per leggere qualche curiosità...
Il Capitolium Romano
Il tempio con annessa la Piazza del Foro, il Teatro e la Basilica....
Mosaico di una Villa Romana
MilleMiglia
la corsa nata a Brescia ora in versione storica. Tutti gli anni nel mese di Maggio
MILLEMIGLIA
Brixia
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi (Marcel Proust)
Motori della MilleMIglia
Un pezzo dell'Acquedotto Romano
che per 25 chilometri portava acqua a Brixia. Ancora visibile in alcuni tratti.
Bresciaunderground
La città esterna vista dal cuore di Brescia. Da un'aperura del sottosuolo in Via S.Faustino
Il Maglio tuonante nelle valli...
Il Castello-Fortezza sulla cima del Cidneo
Il Castello, fortezza e macchina da guerra
Vista dal Monte Maddalena
Brescia: città di antichi Monasteri
e dei bellissimi chiostri ancora sconosciuti
Torre del Popolo (Pegol) e Duomo Nuovo
Brescia nei francobolli
Vista, dall'alto del Castello, della città
Brescia Museo Mille MIglia
Piazza della Loggia
Particolare della Croce di Desiderio
Polittico di Maestro Paroto
Palazzo Ferrante - Interno
Orologio di Piazza Loggia
Chiesa di S.Francesco

brescia com’era

Brescia com’era : Fontana Bagnadore – Pallata

Nelle due foto vediamo la Fontana della Pallata opera di Carra su progetto dell’architetto Pier Maria Bagnadore nativo di Orzinuovi nel XVI sec. La fontana è del 1597 e rappresenta figure allegoriche tra le quali  i fiumi Mella e il Garza, a destra. Il dipinto nella fotografia è del pittore Angelo Inganni (1807-1880) che, in una specie di istantanea, “fotografa” una scena di vita sotto la neve : carrozze, carro con merce, fruttivendolo, cagnolino, donne in giro a fare spese… Si intravede Corso Mameli…

San Domenico: due bellissimi chiostri nascosti e dimenticati in centro città.

Proprio nel centro cittadino, il cuore dell’economia bresciana (a dire il vero ultimamente in  degrado anche perchè la zona è stata completamente abbandonata dai negozianti) sono rimasti, inglobati nelle abitazioni e poco visibili anzi invisibili, due bellissimi chiostri che facevano parte della Chiesa di San Domenico, sede dell’Inquisizione bresciana, gemella della Chiesa di San Lorenzo ma  distrutta nel 1883. Nelle foto la zona com’era e com’è (palazzo della telecom in confronto all’area così com’era), il chiostro minore e quello maggiore. Cercateli ed ammirateli!

C’era una volta Porta San Giovanni

Comune di Brescia Assessorato al Commercio e alle Attività Produttive e Circoscrizione Centro

vi invitano

Domenica 7 novembre 2010
Corso Garibaldi (ex Corso di Porta S. Giovanni)

ritorna al passato rievocando il tempo che fu …
“C’era una volta … Porta San Giovanni”

Vieni a sognare la romantica Brescia del passato!

dalle ore 14,30 alle ore 20,00:
Antichi mestieri
Esposizione di oggetti d’epoca
Balli e canti del ‘900
Esposizione curiosità del ‘900
tutti i negozi aperti

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 20,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Colori di legno – Libro

    Autore: Paola Bonfadini Titolo: Colori di legno. Soffitti con tavolette dipinte a Brescia e nel territorio (secoli XV-XVI) Collana: SkyLine Pagg. 160 Magici draghi minacciosi, misteriose ed eleganti dame, audaci guerrieri, austeri filosofi ed imperatori antichi, santi e teologi, fedeli servitori, buffi animali, fiori delicati e fantasiosi: sulle colorate tavolette ornamentali dei soffitti nei palazzi […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Primo stampatore d’America? Un bresciano

    Appena dopo l’invenzione del processo di stampa da parte di Gutemberg in poco tempo a Brescia fiorirono grandi maestri tipografi e dalle loro botteghe uscirono le prime stampe di grandi opere. Cito Bettoni, Farfengo, Bonino Bonini… Ma c’è n’è uno con una grande particolarità: Giovanni Paoli (1505-1560). Questo stampatore bresciano fu il primo a portare […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi