Ugolino, il Cavaliere del Broletto
mandato in esilio dai Guelfi. Ma dove si trova questo affresco del 1200? Click sull'immagine per saperne di più
Le cave di Botticino
Estrazione del Marmo di Botticino dalle cave. Se vuoi conoscere di più clicca sull'immagine
Piazza della Loggia
in una stampa del '700
Crystal Palace
Click sulla foto per leggere qualche curiosità...
Il Capitolium Romano
Il tempio con annessa la Piazza del Foro, il Teatro e la Basilica....
Mosaico di una Villa Romana
MilleMiglia
la corsa nata a Brescia ora in versione storica. Tutti gli anni nel mese di Maggio
MILLEMIGLIA
Brixia
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi (Marcel Proust)
Motori della MilleMIglia
Un pezzo dell'Acquedotto Romano
che per 25 chilometri portava acqua a Brixia. Ancora visibile in alcuni tratti.
Bresciaunderground
La città esterna vista dal cuore di Brescia. Da un'aperura del sottosuolo in Via S.Faustino
Il Maglio tuonante nelle valli...
Il Castello-Fortezza sulla cima del Cidneo
Il Castello, fortezza e macchina da guerra
Vista dal Monte Maddalena
Brescia: città di antichi Monasteri
e dei bellissimi chiostri ancora sconosciuti
Torre del Popolo (Pegol) e Duomo Nuovo
Brescia nei francobolli
Vista, dall'alto del Castello, della città
Brescia Museo Mille MIglia
Piazza della Loggia
Particolare della Croce di Desiderio
Polittico di Maestro Paroto
Palazzo Ferrante - Interno
Orologio di Piazza Loggia
Chiesa di S.Francesco

Quando si giustiziava in piazza

Dove si trova oggi il Monumento alle X Giornate donato da V.Emanuele II alla città di Brescia, nel 1469, e rimase lì fino al 1797, venne eretta una colonna con sopra il Leone di S.Marco che dominava la Piazza (Loggia). Davanti si piantava un palco per decapitare o la forca per impiccare, a seconda i casi, i condannati. La mozzatura della testa, truce spettacolo, al quale partecipava tantissima gente che occupava addirittura tutti i tetti degli edifici circostanti, seguiva un metodo molto sbrigativo. Il carnefice avvicinava al collo del condannato il filo di una scure tagliente e poi dava su di essa un colpo deciso con una mazza.

Ma a volte la cosa si complicava. Fu il caso di un certo Benedetto Bonini Trusso che aveva sulla coscienza molti assassinii e per il quale il boia, inesperto, dovette battere più volte per portare a termine il suo incarico. I giustiziati venivano poi portati  nella chiesa di San Giorgio, dove vi era la Confraternita di S.Maria della Misericordia,  a meno che,  la condanna non fosse lo squartamento, nel qual caso, i brandelli, di ciò che restava, venivano posti su quattro località distanti un miglio dalla città in modo che fosse a tutti chiaro che con la giustizia non si scherzava. Un “grida” ammoniva chiunque, pena il bando perpetuo dalla città, avesse levato dalla gogna i miseri resti.

Foto1. Piazza Loggia con la colonna della Serenissima davanti alla quale si preparava il palco dei giustiziati. Foto2. Interno della cavità, nella chiesa di S.Giorgio (*),  dove si buttavano i corpi dei giustiziati (al centro la botola). Foto3. La Botola dalla quale si gettavano i corpi. Foto 4. La Statua della Bell’Italia, monumento celebrativo delle X Giornate.

(*) La Chiesa di S.Giorgio si può visitare il Sabato e la Domenica grazie all’apertura a cui provvedono i  volontari del Touring Club Brescia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 20,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Santelle di Brescia- Libro

    Autore: Costanzo Gatta Editore: Compagnia della Stampa Pagine: 192 Diventa libro un viaggio di Costanzo Gatta lungo le strade di Brescia. Con spirito da cronista puntiglioso, quale è stato ai tempi del quotidiano milanese “La Notte” di Nino Nutrizio, l’autore si è mosso alla ricerca delle sacre edicole, antiche e recenti. Non è uscito dai […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Paganino e Alessandro de Paganinis de Cegulis: il primo Corano

    Paganino e Alessandro de Paganinis, padre e figlio, originari di Cigole in provincia di Brescia, iniziarono l’attività di tipografi in quel di Toscolano dove ancor oggi esiste ed è viva una tradizione di produzione cartaria tra le più importanti d’Italia. Agli inizi del XVI secolo Brescia sottostava al governo della Serenissima, capitale di attività produttive, […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi