Ugolino, il Cavaliere del Broletto
mandato in esilio dai Guelfi. Ma dove si trova questo affresco del 1200? Click sull'immagine per saperne di più
Le cave di Botticino
Estrazione del Marmo di Botticino dalle cave. Se vuoi conoscere di più clicca sull'immagine
Piazza della Loggia
in una stampa del '700
Crystal Palace
Click sulla foto per leggere qualche curiosità...
Il Capitolium Romano
Il tempio con annessa la Piazza del Foro, il Teatro e la Basilica....
Mosaico di una Villa Romana
MilleMiglia
la corsa nata a Brescia ora in versione storica. Tutti gli anni nel mese di Maggio
MILLEMIGLIA
Brixia
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi (Marcel Proust)
Motori della MilleMIglia
Un pezzo dell'Acquedotto Romano
che per 25 chilometri portava acqua a Brixia. Ancora visibile in alcuni tratti.
Bresciaunderground
La città esterna vista dal cuore di Brescia. Da un'aperura del sottosuolo in Via S.Faustino
Il Maglio tuonante nelle valli...
Il Castello-Fortezza sulla cima del Cidneo
Il Castello, fortezza e macchina da guerra
Vista dal Monte Maddalena
Brescia: città di antichi Monasteri
e dei bellissimi chiostri ancora sconosciuti
Torre del Popolo (Pegol) e Duomo Nuovo
Brescia nei francobolli
Vista, dall'alto del Castello, della città
Brescia Museo Mille MIglia
Piazza della Loggia
Particolare della Croce di Desiderio
Polittico di Maestro Paroto
Palazzo Ferrante - Interno
Orologio di Piazza Loggia
Chiesa di S.Francesco

Personaggi: Mario Rigamonti

rigamontiParliamo di questo calciatore bresciano anni ’50: Mario Rigamonti, al quale è anche intitolato lo stadio cittadino. Rigamonti nasce  a Brescia il 17 dicembre 1922 e morto a Superga il 4 maggio 1949. 4 campionati vinti con il grande Torino.

Calcisticamente muove i primi passi nel Brescia e dalla squadra lombarda approda al Torino appena diciannovenne, nell’estate del 1941. Raggiungerà la prima squadra granata solo nel dopoguerra, gioca infatti in prestito nello stesso Brescia il torneo  del 1944 e nelle file del Lecco il torneo lombardo ’45. È un difensore duro e coraggioso, talvolta rabbioso negli interventi. Il suo ruolo è quello di centrosostegno.

Nel Torino ha giocato 140 partite di campionato contribuendo alla vittoria di quattro scudetti. Nel maggio del 1947 Vittorio Pozzo gli consegna la prima delle sue tre maglie azzurre. Il ruolo di titolare in quella Nazionale che gioca ancora col metodo di Parola.

Con i suoi compagni perde la vita nella tragedia di Superga il 4 maggio 1949 alle ore 17.00.  Aveva una passione sfrenata per la moto e nonostante ci fosse il veto societario, il Presidente lo perdonava sempre per le sue scorribande da centauro. Riposa nel cimitero di Capriolo (Brescia) in una cappella dedicata a tutta la sua famiglia.

rigamonti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Brescia: Geografia, economia, arte, storia, cittadini illustri

    TITOLO : BRESCIA Geografia, economia, arte, storia, cittadini illustri AUTORE: STRAFFORELLO GUSTAVO PAGINE : 1800 ill. ED. : STAVOLTA ANNO : 1982 PREZZO : 12,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : USATO in ottime condizioni Descrizione: Il Libro, ristampa dell’opera di G.Stafforello, racconta degli aspetti […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Lettere inedite di Ugo Foscolo a Marzia Martinengo – Libro

    Autore : Ugo Foscolo (Arturo Marpicati) Editore: Le Monnier FI 1939 Pagg. 386 Il Poeta Ugo Foscolo scrisse queste lettere in una felice stagione della sua travagliata vita… Mi sono prefisso quindi di’illustrare sopratutto la vita culturale di Brescia in quegli anni così decisivi per la formazione della coscienza italiana, e passarne in rassegna i […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Un inventore scienziato dimenticato

    Nato ad Adro il 14 marzo 1748 e morto a Brescia il 13 marzo 1835, l’abate Marzoli Bernardino si occupò di ottica e inventò un metodo per cementare le lenti cromatiche che fu apprezzato anche da scienziati stranieri. Fu anche cartografo e il 4 gennaio 1800 fu incaricato alle Scuole delle Grazie e direttore nel […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi