Ugolino, il Cavaliere del Broletto
mandato in esilio dai Guelfi. Ma dove si trova questo affresco del 1200? Click sull'immagine per saperne di più
Le cave di Botticino
Estrazione del Marmo di Botticino dalle cave. Se vuoi conoscere di più clicca sull'immagine
Piazza della Loggia
in una stampa del '700
Crystal Palace
Click sulla foto per leggere qualche curiosità...
Il Capitolium Romano
Il tempio con annessa la Piazza del Foro, il Teatro e la Basilica....
Mosaico di una Villa Romana
MilleMiglia
la corsa nata a Brescia ora in versione storica. Tutti gli anni nel mese di Maggio
MILLEMIGLIA
Brixia
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi (Marcel Proust)
Motori della MilleMIglia
Un pezzo dell'Acquedotto Romano
che per 25 chilometri portava acqua a Brixia. Ancora visibile in alcuni tratti.
Bresciaunderground
La città esterna vista dal cuore di Brescia. Da un'aperura del sottosuolo in Via S.Faustino
Il Maglio tuonante nelle valli...
Il Castello-Fortezza sulla cima del Cidneo
Il Castello, fortezza e macchina da guerra
Vista dal Monte Maddalena
Brescia: città di antichi Monasteri
e dei bellissimi chiostri ancora sconosciuti
Torre del Popolo (Pegol) e Duomo Nuovo
Brescia nei francobolli
Vista, dall'alto del Castello, della città
Brescia Museo Mille MIglia
Piazza della Loggia
Particolare della Croce di Desiderio
Polittico di Maestro Paroto
Palazzo Ferrante - Interno
Orologio di Piazza Loggia
Chiesa di S.Francesco

La Pallata

E’ una torre del 1200 tra i principali monumenti dell’età medievale e una volta custodiva le casse del comune. Il nome deriva da una palizzata che la cingeva o anche, dice qualcuno , dal terreno paludoso oppure anche da Pallade, ovvero la dea Atena. Per erigerla si utilizzò qualche rudere romano proveniente anche dal Foro. Nel 1461 venne posta la raggiera che poi venne sostituita dall’orologio. I merli, invece, furono aggiunti con il restauro del 1476. Venne per un certo periodo usata anche come carcere femminile.

E’ alta circa 31 metri con la pianta quadrata di metri 10,6 per lato e la muratura è in bugnato con strette finestre. Dalla parte di Corso Mameli vi è un bassorilievo raffigurante S.Giovanni con il simbolo dell’aquila. Dalla parte di Via Pace una scultura di S.Apollonio vescovo. Nella piazzetta adiacente i banditori richiamavano con le trombe i cittadini ad ascoltare le grida.

All’interno, sotto la cella campanaria, vi è una piccola cappella affrescata in azzurro ed anche una meridiana verticale. Bella la vista dall’alto sui tetti rossi del quartiere del Carmine.
La fontana, ultimamente restaurata, è del Carra su disegni del Bagnadore.
CURIOSITA’
Nel ‘400 dalla Pallata fino alla Porta Bruciata partiva la corsa riservata alle meretrici che fu abolita e poi ripristinata. Per i fanti l’arrivo era a Porta San Giovanni (P.za Garibaldi) e per i cavalieri a Porta San Giacomo (chiesa di San Giacomo al Mella)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 15,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Brescia, Piazza del Mercato – Libro

    Autore : Franco Robecchi Editore: la Compagnia della Stampa Pagine: 232 Piazza del Mercato è uno dei pochi luoghi del centro storico in grado di esibire rare caratteristiche. Una di esse è la suggestiva dimensione raccolta, quasi intima, nonostante l’assoluta centralità del luogo, che è inoltre colmo di architetture plurisecolari, ma anche, in uno scorcio […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Paganino e Alessandro de Paganinis de Cegulis: il primo Corano

    Paganino e Alessandro de Paganinis, padre e figlio, originari di Cigole in provincia di Brescia, iniziarono l’attività di tipografi in quel di Toscolano dove ancor oggi esiste ed è viva una tradizione di produzione cartaria tra le più importanti d’Italia. Agli inizi del XVI secolo Brescia sottostava al governo della Serenissima, capitale di attività produttive, […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi