Ugolino, il Cavaliere del Broletto
mandato in esilio dai Guelfi. Ma dove si trova questo affresco del 1200? Click sull'immagine per saperne di più
Le cave di Botticino
Estrazione del Marmo di Botticino dalle cave. Se vuoi conoscere di più clicca sull'immagine
Piazza della Loggia
in una stampa del '700
Crystal Palace
Click sulla foto per leggere qualche curiosità...
Il Capitolium Romano
Il tempio con annessa la Piazza del Foro, il Teatro e la Basilica....
Mosaico di una Villa Romana
MilleMiglia
la corsa nata a Brescia ora in versione storica. Tutti gli anni nel mese di Maggio
MILLEMIGLIA
Brixia
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi (Marcel Proust)
Motori della MilleMIglia
Un pezzo dell'Acquedotto Romano
che per 25 chilometri portava acqua a Brixia. Ancora visibile in alcuni tratti.
Bresciaunderground
La città esterna vista dal cuore di Brescia. Da un'aperura del sottosuolo in Via S.Faustino
Il Maglio tuonante nelle valli...
Il Castello-Fortezza sulla cima del Cidneo
Il Castello, fortezza e macchina da guerra
Vista dal Monte Maddalena
Brescia: città di antichi Monasteri
e dei bellissimi chiostri ancora sconosciuti
Torre del Popolo (Pegol) e Duomo Nuovo
Brescia nei francobolli
Vista, dall'alto del Castello, della città
Brescia Museo Mille MIglia
Piazza della Loggia
Particolare della Croce di Desiderio
Polittico di Maestro Paroto
Palazzo Ferrante - Interno
Orologio di Piazza Loggia
Chiesa di S.Francesco

La stupefacente meridiana catottrica di San Cristo

Nel Chiostro della chiesa di San Cristo a Brescia nel lato nord,  si trova una rara e un po’ misteriosa meridiana di tipo catottrico, ricostruita e funzionante con lo specchietto (2002).

Si vedono le ore del giorno, le linee dei mesi con i segni dello zodiaco e i le scritte in latino inneggianti al sole e alla luna. Similari in Italia quella del monastero dell’Annunziata di Piancogno, e nel palazzo Spada e nella chiesa di Trinità dei Monti a Roma.

Catottrico è vocabolo dal grecoKatoptriko = dello specchio, pertanto per meridiana catottrica si intende quel orologio solare che non si serve di un gnomone o barra , ma della riflessione solare su una superficie per mezzo di uno specchio, uno strumento arcaico di difficile esecuzione ma molto suggestivo.

A Brescia questo esemplare con quello del convento dell’ Annunziata di Piancogno è opera dello stesso frate Domenico francescano operante verso la metà del Settecento.

Il disegno presenta le indicazioni delle Ore Italiche di colore grigio calcolate da 1 a 24 come negli orologi antichi (ad es. quello di piazza della Loggia) poi furono aggiunte a partire dalla conquista napoleonica quelleFrancesi di colore rosso calcolate da 1 a 12 (quelle dei nostri orologi).

Quando il sole passa sul meridiano di Brescia sono le ore 12 e quindi il punto luminoso dello specchio si posa sulla mezzeria della crociera indicata dal cartiglio Brescia ( in realtà cade di poco a sinistra, perché il convento è risultato leggermente fuori asse)e, di seguito, si sposta sulle altre ore e cosi via al procedere del sole. (*)

Le linee delle ore si incrociano con quelle dei MESI e il primo mese all’ inizio dell’ arco è giugno (solstizio estivo), l’ ultimo è dicembre (solstizio invernale). Tra questi estremi evidenti le ore grigie o rosse e si possono calcolare anche i tempi intermedi come le mezze ore o i quarto d’ ora.

Le linee dei mesi sono sei perché è prevista l’ “andata e il ritorno”, cioè sei mesi a destra, altrettanti alla sinistra. Ogni mese si accompagna al relativo simbolo dello zodiaco, da conoscere se si vuole scrutare il proprio destino scritto nelle stelle, come faceva Nostradamus nel 1500.

Le ore sono accompagnate dai cartigli delle città sulla linea di fondo quando il sole è al minimo di luce solare il 21 dicembre. L’ ora meridiana delle 12 con il cartiglio di Brescia si pone nel mezzo, quando il sole arriva al culmine della giornata. Alle altre ore sono legati cartigli con i nomi di località diverse come Isole Canarie, Gerusalemme, La Mecca, Lisbona, Indie Orientali ecc…per cui è possibile sapere l’ ora della Mecca o di Mosca ecc…. quando a Brescia sono le 12 o viceversa.

L’ abilità di frate Domenico matematico si dimostra nel calcolo della posizione dello specchietto riflettente.; per di più la superficie della volta a crociera lo ha costretto ad adattare il tracciato delle ore e dei mesi alla concavità delle quattro vele. Notevole infine l’ interesse del frate francescano per località non “cattoliche”, ciò che depone a favore del suo universalismo.

Una vicina placca mostra col disegno l’ incidenza del raggio solare durante i due solstizi e nell’ equinozio (primaverile – autunnale) e fornisce anche una spiegazione del movimento solare durante il giorno e durante l’ anno.

La parete non interessata dal disegno della meridiana è liberamente occupata da tre cartigli con scritte in latino inneggianti alla luce, quello di centro riporta un versetto del salmo 21: Per diem sol non uret te neque luna per noctem. ( di giorno il sole non ti brucia, tanto meno la luna di notte) – Gli altri due dicono – Reddo coelestia coelo – (restituisco al cielo le cose del cielo = ciò che gli appartiene) – e infine – Lux ea horologi comparat – (la luce solare si  accompagna alle ore dell’ orologio = le ore solari corrispondono a quelle dell’ orologio).

Il restauro dell’ apparato scientifico e tecnico è stato seguito dall’ ing. Giacomo Agnelli di Brescia, che ha proceduto a ripetere la complessa operazione di fra Domenico, cioè rimettere fra le due colonne il tirante preposto a reggere lo specchietto. E’ stato quindi necessario progettarlo nuovamente ad hoc con l’ uso del moderno teodolite per ritrovare l’ esatta posizione dello strumento riflettente. Per il materiale usato si è scartato il vetro e preferito l’ acciaio – inox, poiché lo specchio è esposto alle intemperie e la superficie non deve venire intaccata.

(*) Purtroppo il segno luminoso non si vede perchè probabilmente il piccolo specchietto di acciaio è sporco e opacizzato. Speriamo che lo puliscano prima o poi

Link ad altro articolo clickqui

2 risposte a La stupefacente meridiana catottrica di San Cristo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 20,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Brescia per gioco – Libro

    Autore : Franco Robecchi Editore: La Compagnia della stampa pagg.: 160 prefazione di Alessandro Sala Non è possibile trovare una netta linea di demarcazione che distingua il gioco dallo sport e dallo spettacolo; il gioci del calcio e il gioco del tennis sono, appunto giochi, ma sono anche sport e sono spettacolo. Esistono, tuttavia, attività […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Benvegnuda Pincinella, la “strìa de Nàe”

    “Èn piàssa de la Lòza, i Bressà i vardàa ‘l föch cói öcc föra del có, la pèl d’oca e ‘l cör engremìt, e i  stopàa le orèce pèr mia sènter i grì-cc che vegnìa föra da le fiame. Finìa issé la trista storia de Benvegnuda Pincinella, la strìa de Nàe.” da “Benvegnuda Pincinella, la […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi