Ugolino, il Cavaliere del Broletto
mandato in esilio dai Guelfi. Ma dove si trova questo affresco del 1200? Click sull'immagine per saperne di più
Le cave di Botticino
Estrazione del Marmo di Botticino dalle cave. Se vuoi conoscere di più clicca sull'immagine
Piazza della Loggia
in una stampa del '700
Crystal Palace
Click sulla foto per leggere qualche curiosità...
Il Capitolium Romano
Il tempio con annessa la Piazza del Foro, il Teatro e la Basilica....
Mosaico di una Villa Romana
MilleMiglia
la corsa nata a Brescia ora in versione storica. Tutti gli anni nel mese di Maggio
MILLEMIGLIA
Brixia
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi (Marcel Proust)
Motori della MilleMIglia
Un pezzo dell'Acquedotto Romano
che per 25 chilometri portava acqua a Brixia. Ancora visibile in alcuni tratti.
Bresciaunderground
La città esterna vista dal cuore di Brescia. Da un'aperura del sottosuolo in Via S.Faustino
Il Maglio tuonante nelle valli...
Il Castello-Fortezza sulla cima del Cidneo
Il Castello, fortezza e macchina da guerra
Vista dal Monte Maddalena
Brescia: città di antichi Monasteri
e dei bellissimi chiostri ancora sconosciuti
Torre del Popolo (Pegol) e Duomo Nuovo
Brescia nei francobolli
Vista, dall'alto del Castello, della città
Brescia Museo Mille MIglia
Piazza della Loggia
Particolare della Croce di Desiderio
Polittico di Maestro Paroto
Palazzo Ferrante - Interno
Orologio di Piazza Loggia
Chiesa di S.Francesco

Il negozio dei sogni

bruneriFino a metà degli anni ’80 passeggiando lungo i portici veneziani di Via X Giornate, al numero 25 Tel. 42459, ci si imbatteva in un negozio che ha rappresentato, per anni, per la nostra città, la storia del giocattolo. Quante volte S.Lucia o Babbo Natale si sono fermati in questo negozio per riempire le loro gerle di doni da portare ai bambini che intanto sognavano nei loro lettini!

Il negozio era quello dei Bruneri, due vetrine, semplici semplici, verniciate di verde. Una vetrina era riservata alle bambine, colma di bambole e di altri accessori; l’altra, per i maschietti, nella quale si ammiravano trenini in movimento, automobiline, scatole di mattoncini Plastic City Italo Cremona o Lego e naturalmente le scatole del Meccano.

La storia del “negozio dei sogni” inizia nel 1885 quando il capostipite Antonio Bruneri si trasferisce a Brescia dal Friuli e va a lavorare nel negozio di giocattoli Moglia. Una volta i negozi di giocattoli, non potendo contare solo sulla vendita dei giochi, commerciavano anche oggetti di abbigliamento (cappellini, profumi,…). A tal proposito ci viene in aiuto la famosa canzone “Profumi e balocchi” nella quale si dice che  “in quel negozio la mamma compera profumi per sé ma non pensa a comperar balocchi alla propria bambina” .

Anche nel negozio dei Moglia si vendevano cappelli ed abbigliamento femminile e  il bimbo di turno, probabilmente, attendeva con impazienza che la mamma finisse le proprie compere per avere anch’egli un giocattolo che ricompensasse  la sua lunga attesa.

Il Moglia prese a benvolere il Sig. Antonio e, poiché si doveva ritirare dall’attività, cedette la stessa proprio al Bruneri che la rilevò insieme alla figlia Adelaide detta Dada.

La signorina Dada era ricca di iniziative. Fondò un “ospedale” delle bambole dove le bambine potevano portare le proprie “amiche” a riparar qualche braccio rotto o a rimettere in ordine qualche occhio mancante frutto di qualche dispetto maschile…
bruneri2Dada, in seguito,  fu anche fondatrice a animatrice del Club Ferromodellistico che ancora oggi svolge la propria attività presso il Castello cittadino. Ed è proprio in Castello che nel 1961, grazie alla signorina Dada e al Club, venne portata la Locomotiva Numero UNO della linea Iseo-Edolo che ancor oggi possiamo ammirare come primo monumento nazionale alla Locomotiva.

La vigilia di Natale del 1984 la signorina Dada ebbe un malore dal quale non si riebbe più. Si spense il 3 gennaio del 1985.

Ora il negozio dei sogni è occupato da una azienda bresciana che fa bella mostra dei propri prodotti.
Ma, se guardate bene, all’interno scorgerete ancora, con gli occhi speciali della fantasia, una piccola locomotiva sbuffante…

Libri su BS, usati d’occasione!
  • L’opera scientifica di Francesco Lana Terzi

    TITOLO : Immagini del ‘600 bresciano: L’opera scientifica di Francesco Lana Terzi S.I. AUTORE : a cura di Clelia Pighetti EDITORE : Comune di Brescia 1989 PAGINE: 105 CONDIZIONI: USATO OTTIMO PREZZO : 4,00 EURO + 3 EURO SPEDIZIONE ECONOMICA (Italia) PAGAMENTO : CONTRASSEGNO DESCRIZIONE: Atti della giornata di studio su Francesco Lana Terzi   ACQUISTA O CHIEDI INFO

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Lettere inedite di Ugo Foscolo a Marzia Martinengo – Libro

    Autore : Ugo Foscolo (Arturo Marpicati) Editore: Le Monnier FI 1939 Pagg. 386 Il Poeta Ugo Foscolo scrisse queste lettere in una felice stagione della sua travagliata vita… Mi sono prefisso quindi di’illustrare sopratutto la vita culturale di Brescia in quegli anni così decisivi per la formazione della coscienza italiana, e passarne in rassegna i […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Personaggi: Mario Rigamonti

    Parliamo di questo calciatore bresciano anni ’50: Mario Rigamonti, al quale è anche intitolato lo stadio cittadino. Rigamonti nasce  a Brescia il 17 dicembre 1922 e morto a Superga il 4 maggio 1949. 4 campionati vinti con il grande Torino. Calcisticamente muove i primi passi nel Brescia e dalla squadra lombarda approda al Torino appena […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi