Meloni, Spaderie, Cappellari e Sardelle gioiose…

Tutti sanno, almeno i concittadini, che durante il ventennio fascista, a partire dal 1929, venne demolito un intero quartiere, detto delle “Pescherie” a causa dell’attività commerciale predominante lì esercitata, per far posto all’attuale Piazza della Vittoria. Il Quartiere brulicava di strette vie e vicoli  di cui s’è persa un po’ memoria: dei Meloni, dei Cappellari, Spaderie, Rata, Ballerino, Sardella Gioiosa, … A proposito, il Vicolo della Sardella gioiosa era … poco “gioioso” in quanto qui venivano buttati gli scarti del pesce, perciò il nome dato, probabilmente, era  del tutto ironico. Qui cerchiamo di ricordarne i nomi e riportiamo anche foto, forse le ultime, che testimoniano di questa storia fatta sì di muri e mattoni, di piazzette e vicoletti, ma, soprattutto di gente e umanità (2400 persone evacuate insieme a 250 attività commerciali ) che è sparita insieme al quartiere e, forse, non esiste più. Qualche curiosità: Giuseppe Zanardelli è nato nel vicoletto della Sardella Gioiosa e il vicolo Angusto misurava solo due metri di larghezza. Oggi il Vicolo del Sole, a sinistra della Loggia, può darci un’idea di com’erano queste strade.

Molti abitanti “sfrattati” dal vecchio quartiere andarono in seguito  a popolare, prima, baracche poste in Campo Marte e in Zona Porta Cremona, e poi, negli anni ’30  il “Quartiere S.Vincenzo” organizzato in riva al Mella in Via Collebeato, dalla Congregazione San Vincenzo. In seguito le famiglie furono assistite da don Giacomo Vender,  “umile cappellano degli sfrattati”.

Elenco delle vie, vicoli e piazze facenti parte del Quartiere:
Via Prigioni, Vie dei Mercanti, Vicolo S.Ambrogio, Vicolo Angusto, Via del Palazzo Vecchio, Via delle Spaderie, Vicolo del Cavicchio, Vicolo del Trabucchello, Vicolo Coppamosche, Vicolo del Granarolo, Vicolo della Rata, Via Pescherie, Vicolo dei Cappellari, Vicolo della Sardella gioiosa, Vicolo del Ballerino, Vicolo del Capriccio, Vicolo dei Meloni, Vicolo della Costanza, Piazza delle Pescherie nuove, Piazza delle Pescherie vecchie, Piazzetta dei “Scarfoi” (gli scarfoi sono i cartocci delle pannocchie usati, una volta, per riempire materassi o costruire bambole…)    Leggi anche di Piazza Vittoria

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 15,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Santelle di Brescia- Libro

    Autore: Costanzo Gatta Editore: Compagnia della Stampa Pagine: 192 Diventa libro un viaggio di Costanzo Gatta lungo le strade di Brescia. Con spirito da cronista puntiglioso, quale è stato ai tempi del quotidiano milanese “La Notte” di Nino Nutrizio, l’autore si è mosso alla ricerca delle sacre edicole, antiche e recenti. Non è uscito dai […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • Nicolò Tartaglia: il fascino della matematica

    Il 19 febbraio 1512 le truppe francesi di Gastone di Foix, arrivate da Bologna, passando, ironia della sorte, dalla Strada del soccorso, entrano in Brescia difesa dai cittadini e dalle truppe di Venezia e la sottopongono a una strage spaventosissima e al saccheggio. Secondo gli storici del tempo ben 4000 carri furono impiegati per trasportare […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi