I misteriosi Cavalieri del Broletto (2)

 

Cavaliere incatenato

Il salone dove si trovano gli affreschi del Duecento aveva un soffitto di legno a cassettoni; oggi si vedono  poderose capriate in legno di cedro con intaccature dove poggiavano  i travetti dei cassettoni, probabilmente dipinti. Gli affreschi duecenteschi probabilmente non correvano lungo tutto il salone, in particolare non sono presenti lungo le pareti a ovest ed ad est. La fascia affrescata al lato sud era probabilmente di circa 28,60mt e quella a lato nord di 34,70mt. Era rappresentata la stessa scena, una teoria di cavalieri dai colori vivi, qualcuno anche appiedato e quelli a cavallo al trotto ma anche al galoppo. Il gruppo dei cavalieri è rappresentato in genere di profilo ma anche con vista a tre quarti e uno in posizione frontale. Sul cavallo, che in genere è rosso o nero con gualdrappa e sella di color giallo chiaro, siede il cavaliere con una modesta tunica quasi sempre dello stesso colore, a volte con copricapo e capelli neri, rossi o marrone. Molti hanno calzoni neri, portano speroni ed hanno i piedi in staffe triangolari.

La maggior parte è atteggiamento dolente per l’espressione del viso, la testa inclinata poggiata sulla mano (per gli iconografi medievali segno espressivo del  dolore), incatenati uno all’altro o per il collo o per la mano. Particolare interessante: ogni cavaliere ha dietro la testa, legata ad una catena, una banderuola nera con dei nastri mossa dal vento (per alcuni è una benda da mettere al condannato a morte, per altri una borsa che indica l’attaccamento al denaro di questi personaggi e che hanno usato la politica per i prorpi interessi).  Altro particolare interessante lo scudo con lo stemma della casata di appartenenza che qualcuno tiene con la sinistra, altri appeso al braccio, altri al collo; ed anche gli scudi si sollevano a causa dell’andare del cavallo. Un cavaliere ha due scudi uno triangolare ed uno cuoriforme.

ClickQui per vedere l’immagine a tutto schermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Libri su BS, usati d’occasione!
  • Curiosando Brescia City

    TITOLO : Curiosando Brescia City AUTORE: Anto Brescia PAGINE : 266 ill. ED. : bresciacity ANNO : 2017 PREZZO : 15,00 EURO + SPESE DI SPEDIZIONE (4euro Italia) o ritiro in loco PAGAMENTO : PostaPay – CONTRASSEGNO STATO DEL LIBRO : NUOVO Descrizione: Il Libro racconta ben 467 curiosità nascoste nella città di Brescia. Curiosità […]

Leggi altri articoli di libri in vendita
Libri su BS
  • Munita e Turrita

    Autore: Robecchi Franco Editore: Compagnia della Stampa 2008 120 pagg. Munita e turrita Questioni di mura e di torri nell’antica Brescia Brescia è un’antica città che possiede un immenso patrimonio di manufatti, prodotti nel corso di oltre venti secoli, ancora visibili. Le costruzioni che caratterizzavano le città antiche erano costituite da elementi che dominavano la […]

Leggi altri articoli di Libri
FOCUS
  • È il sole che ruota intorno alla terra…

    …e non il contrario, o bestie!”. Così affermava un famoso bresciano, di Rudiano, negli anni trenta. Giovanni Paneroni, così si chiamava, girava nella Regione Lombarda vendendo dolciumi, frutta e diffondendo le sue idee un po’ strampalate.  Ed ecco un articolo da Corsera nientemeno che del grande Indro Montanelli: “Nei registri sindacali, che ho accuratamente frugato […]

Leggi altri articoli di Personaggi
Argomenti
Accedi